Cassa di contenimento del fosso Settola – forse ci siamo…

Cassa di contenimento del fosso Settola – forse ci siamo…

di Piera Salvi

settembre 2019

Il 2020 dovrebbe essere l’anno buono per dare il via ai lavori per realizzare la tanto attesa cassa di contenimento sul fosso Settola, nell’area sul confine tra Agliana e Pistoia. L’intervento di mitigazione idraulica, per cui il Genio civile si avvale del Consorzio di bonifica 3 Medio Valdarno, è stato inserito nel Documento operativo difesa del suolo della Regione Toscana con un finanziamento di un milione 475 mila euro.

Il Consorzio di bonifica 3, informa che sono in corso i frazionamenti e gli espropri nell’area interessata. Poiché il progetto definitivo è già approvato e finanziato, il Consorzio prevede di avere a breve il progetto esecutivo con il quale andare alle procedure di gara. Il prossimo anno, dunque, dovrebbe partire quest’opera. Le persone che vivono e lavorano nella zona residenziale e produttiva di Spedalino-Le Querci, sul confine di Agliana con Pistoia, aspettano da tanti anni, visto che la zona è soggetta ad allagamenti di strade, case e aziende, anche solo per un forte acquazzone. L’elevato rischio allagamenti è dovuto alla fragilità del reticolo delle acque basse. Da parecchi anni diverse famiglie e titolari d’azienda hanno dichiarato di avere raggiunto l’esasperazione per l’acqua che invade non solo le strade ma, talvolta, anche case, magazzini e laboratori, causando disagi e danni. Quando sarà realizzata la cassa di laminazione, dovrebbe essere garantita una maggiore autonomia di sei ore, anche con piogge intense, nell’area circostante. Tecnicamente era tutto pronto a febbraio 2017, mancava però il finanziamento per poter realizzare l’opera.

Finalmente, con il documento operativo difesa del suolo per il triennio 2019-2021, la Regione Toscana all’inizio di quest’anno ha destinato a questo intervento più del 60% delle risorse stanziate nella provincia di Pistoia, che sono due milioni 217mila euro in totale. I cittadini possono così tirare un sospiro di sollievo e sperare che in futuro possa finire la paura di andare sott’acqua ogni volta che piove con più intensità.

La notizia del prossimo avvio dei lavori per la cassa di contenimento è stata accolta, ovviamente, con soddisfazione, anche se alcuni residenti della zona evidenziano che deve comunque essere effettuata un’accurata manutenzione dei corsi d’acqua. Recentemente hanno manifestato preoccupazioni per la rigogliosa vegetazione nell’alveo del fosso Settola, lungo via Garcigliana, che impedisce il defluire dell’acqua in caso di piogge intense. Il Consorzio di bonifica 3 Medio Valdarno spiega che la manutenzione viene effettuata con due passaggi di sfalcio della vegetazione nel periodo estivo, a inizio e fine estate, come da programma condiviso con la Regione dal Consorzio. Il prossimo taglio, dunque, sarà fatto tra la fine di settembre e inizio ottobre.

La foto fa riferimento al fosso Settola come si presenta ora, con erba alta

Scrivi un commento

Per pubblicare un commento devi primaautenticarti.

Social Network

facebook

 
Help & FAQ

Se ti occorre aiuto consulta le "domande frequenti (FAQ)"
Frequently Asked Questions (FAQ) »

Contatti

Telefono: + 0573.700063
Fax: + 0573.718216
Email: redazione@noidiqua.it