Farmacia Sarteschi – la più antica del nostro Comune

Farmacia Sarteschi – la più antica del nostro Comune

di Carlo Rossetti. Ph: Foto Olympia

marzo 2019

La Farmacia Sarteschi è la più antica farmacia del nostro territorio. L’apertura risale alla fine dell’Ottocento a opera del Dott. Cesare Sarteschi, per poi passare al figlio Dott. Lamberto. Ricordiamo che Cesare Sarteschi fu Sindaco di Quarrata per circa dieci anni, a cavallo tra Ottocento e Novecento. Ciò sta a dimostrare l’importanza sociale della persona per affidargli la funzione pubblica di capo dell’amministrazione comunale. La sede della Farmacia era in via Fiume, una delle più vecchie strade di Quarrata, al limite di uno slargo in salita che portava al lato posteriore di Villa Sarteschi, in cui era l’ingresso della Farmacia. è rimasta lì per tanti anni, prima che venisse spostata negli anni Sessanta in Piazza Risorgimento.

La vecchia farmacia aveva un bellissimo arredo di noce chiaro, che abbracciava metà della stanza. Un insieme quasi austero, ma senza essere pesante. Attraverso i vetri spessi era facile ammirare sulle mensole i bellissimi vasi di ceramica, mentre un odore di medicinali e oli profumati, era la particolare nota olfattiva dell’ambiente.

Il Dott. Lamberto era un uomo affabile e il solo vederlo ispirava fiducia. Faceva parte dei vecchi farmacisti in grado di preparare tutte le medicine di cui il medico faceva specifica richiesta. In un’ epoca in cui il dottore non era così raggiungibile come ora, il farmacista doveva essere in grado di dare tutte le informazioni dettagliate su farmaci e terapie. E il Dott. Lamberto lo faceva con la sicurezza che gli derivava dalla sua esperienza e professionalità. Alla sua scomparsa, gli subentrò la figlia Dott.ssa Maria. Era il 1949. Le cose non cambiarono perché la “Signora Maria”, come confidenzialmente e affettuosamente veniva chiamata, non faceva altro che ripercorrere la strada del padre, sapendo di ricoprire un ruolo fondamentale in una comunità come quella di Quarrata del dopoguerra. Nei primi anni Sessanta la famiglia Sarteschi si trasferì, come già abbiamo accennato, in un nuovo edificio posto in piazza Risorgimento, all’imbocco di via Trieste, trasferendovi anche la farmacia. Cambiò l’arredamento interno con uno più moderno e funzionale; il vecchio non fu buttato, ma andò ad arricchire l’appartamento della Dottoressa Maria per contenere i libri della sua biblioteca.

Nel 1992 la Signora Maria cessò la propria attività e passò il testimone alla figlia Paola, anche lei laureata in Farmacia. Ma, nonostante si fosse ufficialmente ritirata dal lavoro, svolgeva ancora, tanto per passare il tempo , mansioni di controllo nel retro farmacia, per gli adempimenti sempre più numerosi richiesti dalla burocrazia. La sua presenza in farmacia le consentiva ogni tanto di affacciarsi al bancone e intrattenersi a parlare con vecchi clienti e amici. Quando scomparve, nel 2013, fu un cordoglio unanime; si può dire che venne a mancare una figura di riferimento per molte persone. Anche la figlia Paola per amabilità e fare cordiale non ha fatto rimpiangere la madre, che pure nel tratto la ricorda, perpetuando un aspetto importante del ruolo, che esige una grande attenzione nei confronti dei clienti. Nel 2014 c’è stata la necessità di cambiare nuovamente il “look” interno della farmacia per le esigenze sempre più crescenti, come i prodotti di parafarmacia e tutti quelli connessi all’estetica della persona.

E’ il 2015 quando la Dottoressa Paola decide che è tempo di farsi da parte per far posto alle figlie Ilaria e Cecilia, entrambe laureate in farmacia. è così che la Farmacia Sarteschi va avanti, attraversando cinque generazioni e conservando sempre quelle prerogative che furono dei vari predecessori e che devono stare alla base di un servizio come questo. Attualmente alle Dott.sse Cecilia e Ilaria, si affiancano il Dott. Francesco Tognozzi e la Dottoressa Francesca Vittone. Oltre a loro, sono presenti altre persone dello staff, con diverse competenze.

La storia della Farmacia Sarteschi, qui appena tratteggiata, può essere idealmente legata per la sua anzianità, al mutamento della nostra comunità nel corso degli anni e quindi esserne testimone e simbolo.

Social Network

facebook

 
Help & FAQ

Se ti occorre aiuto consulta le "domande frequenti (FAQ)"
Frequently Asked Questions (FAQ) »

Contatti

Telefono: + 0573.700063
Fax: + 0573.718216
Email: redazione@noidiqua.it