Una mela al giorno

Una mela al giorno

di Giacomo Bini

dicembre 2019

Diamo il benvenuto in questo numero alla dottoressa Paola Mandelli che inizia la collaborazione con la nostra rivista nella rubrica “Una mela al giorno”, dedicata alla salute, quel bene inestimabile che può essere protetto meglio ascoltando qualche semplice ma prezioso consiglio di un medico di famiglia. Nel salutare la nostra nuova collaboratrice, vogliamo ricordare e ringraziare i suoi predecessori, il dottor Ferdinando Santini di Agliana e il compianto dottor Luigi Vangucci di Quarrata.

L’idea di creare nella rivista una rubrica di informazione e educazione alla salute, venne al nostro mai dimenticato direttore Giancarlo Zampini che era un vulcano di idee e nella sua esperienza giornalistica aveva imparato che, per suscitare interesse nei lettori, non importava fare gli “scoop”, ma occorreva piuttosto essere vicini alle loro esigenze di tutti giorni. E quella di star bene, di prevenire le malattie, di sapere qualche piccolo segreto per scansare acciacchi o malanni di stagione, è un’esigenza sentitissima e oltretutto ha un grande valore culturale e civile. La conoscenza del proprio organismo, dei suoi punti deboli e delle sue risorse, delle sue reazioni all’ambiente e ai nostri comportamenti, è un patrimonio culturale che va coltivato fin dalla più tenera età.

Quanto al valore civile, basti rammentare quanto la prevenzione aiuti a tutelare il benessere collettivo e anche la ricchezza della collettività, visto che ogni malattia individuale ha un costo per la comunità generale. La nostra piccola rivista può dare un contributo modestissimo ma anche qualche piccolo consiglio, talvolta, può essere importante e pensiamo che a volte sia più facile che venga raccolto se trasmesso con linguaggio semplice e non tecnico, secondo lo stile di un giornale che va in mano a tutte le famiglie della piana. La semplicità del linguaggio non deve però andare a discapito della scientificità del contenuto. Per questo Giancarlo Zampini pensò di chiedere la collaborazione di un medico di famiglia, una figura che per esperienza e professionalità è capace di parlare alla gente in modo comprensibile, essendo abituato a spiegare le cose più difficili in termini semplici. Inoltre il medico di famiglia non è solo un professionista ma anche una persona di fiducia, una presenza quotidiana, il primo a cui ci si rivolge quando si avverte qualcosa che non va, quello che sa tutto della nostra storia personale e familiare. In un’epoca di disillusioni e di sfiducia in tanti settori, quella del medico di famiglia è per fortuna ancora una voce autorevole. E’ vero che alcuni oggi pensano di poter trovare tutto su internet, anche in materia di salute, e che a volte c’è perfino chi si affida a rimedi fai da te, pensando che la rete possa sostituire la scienza. Noi invece vogliamo mettere in guardia contro questa falsa e pericolosa democratizzazione della conoscenza. Se la nave è in una tempesta, scriveva Platone, non si fa un referendum ma ci si affida ad un esperto di navigazione. E nemmeno, aggiungiamo noi, si consulta il “dottor Google”.

La nostra rubrica “Una mela al giorno” vuole fornire qualche informazione utile ma anche ribadire il valore del lavoro straordinariamente importante dei medici di famiglia.

Social Network

facebook

 
Help & FAQ

Se ti occorre aiuto consulta le "domande frequenti (FAQ)"
Frequently Asked Questions (FAQ) »

Contatti

Telefono: + 0573.700063
Fax: + 0573.718216
Email: redazione@noidiqua.it