Motoraduno in ricordo di Fabio Pomposi

Motoraduno in ricordo di Fabio Pomposi

di David Colzi

marzo 2015

Fotonot-2-

“Forte come la morte è l’amore”, così è scritto nel Cantico dei Cantici; questa frase è vera più che mai se pensiamo a quanto è stato fatto in memoria di Fabio Pomposi, giovane quarratino morto l’anno scorso in un incidente di moto presso Montespertoli, a soli 30 anni. L’8 marzo, ad un’anno di Fotonot-3-distanza dal tragico evento, un gruppo di amici, capitanati da Andrea Pagnini, Matteo Venturi e Alessio Ugolini hanno messo in piedi un motoraduno, per ricordarlo e ricordare la sua passione per i motori. Il ritrovo è stato a casa di Fabio a Barba, poi il corteo, fatto da tante moto e macchine, si è spostato verso la chiesa di Santa Maria Assunta, dove, oltre alla commemorazione di don Fausto, è stata suonata la canzone, “Lettera G” di Ligabue; è stata poi letta una poesia scritta da Paola Lomi, intitolata “Per Fabio”. Dalla chiesa il corteo si è spostato verso il luogo dell’incidente dove mamma Maria ha deposto dei fiori e ha liberato dei palloncini bianchi. Ultima tappa, il ristorante “I Palmenti”, a Montelupo Fiorentino, dove 78 persone hanno pranzato, donando parte dei soldi della quota in beneficenza, che verranno donati a una o più famiglie bisognose di Quarrata.

Fotonot«Ci sono state persone che non sono potute venire al pranzo, ma hanno voluto versare lo stesso la quota, e questo è un bel gesto» dice mamma Maria. «E’ stata una bella giornata, e nonostante il ricordo del tragico evento, ci sono stati molti momenti di allegria e serenità; sembrava proprio che Fabio fosse lì con noi» ci dice Dayana Bellini, storica amica di Fabio, molto vicina alla famiglia Pomposi. Mamma Maria e babbo Claudio, ringraziano gli amici del “Il Motoclub Doc Prato”che hanno gestito i motociclisti durante la manifestazione con servizio di staffetta, e “Auto tecnica” di Bottegone che invece ha seguito le auto in corteo; ringraziano anche don Fausto Corsi e Paola Lomi per la loro disponibilità, e più in generale tutti gli amici che, in un modo o nell’altro, hanno contribuito alla riuscita della giornata.

Fotonot-5-Oltre all’evento dell’8 marzo, vi segnaliamo un’altra bella testimonianza di affetto che arriva dal team dell’officina “Modena Kart” di Santonuovo, dove Fabio era di casa, in quanto appassionato meccanico. Qui infatti, si preparano Go Kart che gareggiano in tutto il mondo; attualmente un pilota di questa squadra, Loris Spinelli, è in Brasile a disputare il Campionato Paulista categoria KZ, ed ha dedicato una recente vittoria a Fabio, indossando una maglietta con su scritto: Questa vittoria è per te Fabio.

«Lo ricordo come un fratello.», dice Gabriele Finocchi, presidente dell’associazione sportiva dilettantistica “Modena kart” e uno dei titolari dell’officina di Santonuovo «Pensi che apparte me e mio fratello Gionata, era l’unico ad avere le chiavi dell’officina. Fabio era una persona su cui potevi contare». La dedica della vittoria in Brasile è stato un bel gesto: avete in mente altro per Fabio? «Ci piacerebbe, in accordo con la famiglia Pomposi, organizzare un trofeo memorial per ricordarlo come merita.» conclude Gabriele Finocchi.

Social Network

facebook

 
Help & FAQ

Se ti occorre aiuto consulta le "domande frequenti (FAQ)"
Frequently Asked Questions (FAQ) »

Contatti

Telefono: + 0573.700063
Fax: + 0573.718216
Email: redazione@noidiqua.it