Paolo Lini – figura di riferimento del Liceo artistico di Quarrata

Paolo Lini – figura di riferimento del Liceo artistico di Quarrata

di Daniela Gori. Ph: Foto Olympia

marzo 2019

Anche per lo storico vicepreside del Liceo artistico Policarpo Petrocchi Paolo Lini, è arrivato il momento di andare in pensione. Da quest’anno scolastico 2018/19 non ci sarà la sua presenza assidua, la sua sollecitudine nel riparare ai mille problemi che una scuola distaccata quotidianamente presenta. Lini ha ceduto il testimone a un altro professore altrettanto dinamico, Daniele Rossi, con il quale già da anni collaborava nella gestione del liceo di via Montalbano a Quarrata.

Una bellissima festa a sorpresa organizzata in ottobre dagli studenti e dai colleghi al ristorante San Pietro, hanno testimoniato l’affetto e la gratitudine del mondo scolastico che è stato per anni la sua “casa”. Ma tanta riconoscenza gli è stata manifestata anche da parte della cittadinanza, soprattutto da genitori di alunni del liceo, in un incontro pomeridiano organizzato da Legambiente Quarrata, durante il quale anche la dirigente scolastica Elisabetta Pastacaldi ha voluto esprimere la sua stima nei confronti del “suo braccio destro”: «Come faremo d’ora in poi?» ha detto «Per me che devo dirigere la scuola centrale a Pistoia, che ha già una succursale in città, è stato un grande aiuto e una garanzia avere delegato Lini nella gestione del plesso». Ma non c’è da meravigliarsi per tanto affetto e tanta considerazione, che davvero Paolo Lini ha saputo conquistarsi con il suo carattere. “Lei professor Lini è una persona rara, libera, leggera e divertente” hanno scritto in una lettera di saluto i ragazzi. “Non ci è mai sembrato che insegnasse per lo stipendio, ma al contrario ha voluto fare la differenza e ci ha insegnato che non bisogna arrendersi mai di fronte alle difficoltà, ma bisogna sempre continuare a lottare e ad andare avanti con la testa alta e un sorriso”.

Laureato in architettura, era arrivato da Firenze, la sua città natale, all’allora Istituto d’arte Petrocchi di Pistoia, dove aveva preso il ruolo come docente di “discipline geometriche, architettoniche, arredamento e scenotecnica”. «Erano gli anni ‘90, e quando nacque il distaccamento di Quarrata con l’indirizzo “architettura e arredo” per la volontà del sindaco Marini e del professor Marcello Bracali, il preside Turiddo Cecchetti mi mandò in quella sede» racconta Paolo Lini. «All’inizio c’erano pochi alunni, e le aule erano solo al primo piano, perché al piano terra c’erano degli uffici del Comune. Allora era vicepreside il professore di materie plastiche Luigi Russo, ma ben presto venne trasferito alla sede centrale pistoiese, e il preside propose me come vicario». In seguito, il plesso si è ampliato occupando anche la parte inferiore dell’edificio. In quegli anni il Petrocchi di Quarrata è cresciuto, partecipava a numerosi progetti con il Comune, portando opere d’arte alla manifestazione quarratina “Biennale d’arte”, facendo le scenografie per il teatro Nazionale, preparando le maschere per il Carnevale cittadino.

Per oltre 18 anni il vicepreside Lini ha seguito i ragazzi che sono passati da quelle aule, sollecitando chi restava indietro, consigliando quanti dimostravano di essere un’eccellenza nell’ambito scelto. «Gli studenti arrivano alle superiori che sono poco più che ragazzini, e ne escono uomini e donne, in questi cinque anni attraversano momenti di crescita delicati. Attraverso l’insegnamento delle materie, noi professori dobbiamo passare anche un messaggio di fiducia in se stessi, e di positività. Sicuramente ci sono materie e ruoli che ci permettono maggiormente di essere punti di riferimento per loro» conclude Paolo Lini.

Social Network

facebook

 
Help & FAQ

Se ti occorre aiuto consulta le "domande frequenti (FAQ)"
Frequently Asked Questions (FAQ) »

Contatti

Telefono: + 0573.700063
Fax: + 0573.718216
Email: redazione@noidiqua.it