Perla Caramelli – e i 30 anni de La Loggetta di Casini

Perla Caramelli – e i 30 anni de La Loggetta di Casini

di Serena Michelozzi

marzo 2019

La Compagnia di teatro amatoriale La Loggetta, nasce nel 1989 a Casini di Quarrata e quest’anno compie trent’anni di attività! Il tutto è iniziato da un’idea di Perla Caramelli, attuale regista della compagnia, che con un gruppo di amici, iniziò a ritrovarsi quasi tutte le sere nello stanzone di suo padre Danilo: «Vicino al fuoco di una stufa a legna, tra risate, castagnacci e dolcetti vari, ci preparavamo per mettere in scena la fiaba di Biancaneve, che avevo riadattato per quell’occasione. Animati dall’entusiasmo, avevamo allestito costumi e scenografie, e, grazie anche all’aiuto di Francesco Bonti, esperto nel settore e nostro regista sino al 2006, l’avventura ebbe inizio» ci racconta la regista Perla. La denominazione “La Loggetta” della compagnia teatrale, è stata ripresa dal nome del cinema all’aperto situato, negli anni ’60, vicino ai locali parrocchiali dei Casini, che, proprio perché caratterizzato da alcune logge, si chiamava “Loggetta”.

La compagnia ha debuttato il 25 gennaio del 1989 e da quel momento si è aperta una lunga serie di successi. Da allora, oltre alle fiabe di “Biancaneve e i sette nani” e “Cappuccetto Rosso”, sono stati portati in scena spettacoli prevalentemente in vernacolo, tra i quali “L’Acqua Cheta”, “L’ascensione”, “La Bottega di Sghio”, “Le due Rose”, “La Fortuna si diverte”, “Grazie Nonno”, “E chi vive si dà pace”, “Il Castigamatti”, “Casa Nova Casa Nova”, “La Moglie bella”e tanti altri! Alcuni spettacoli invece non sono dialettali, come “Il gatto in cantina”, “Il profumo di mia moglie”, “Con tutto il bene che ti voglio”, “Cercasi erede”, “Così non vale” e “Seducenti inganni”. L’ultima opera messa in scena nella sala parrocchiale di Casini, sarà invece “Cera una volta”, e verrà rappresentata domenica 31 marzo. I copioni delle rappresentazioni teatrali sono ripresi da testi di famosi commediografi di inizio Novecento come Novelli, Carbocci, Bongini, Vitali, ed autori contemporanei quali Baroni, Lunghi, Recchia e Zucchini.«Mi sono ritrovata a guidare questa compagnia fin dagli inizi,» ci spiega Perla «anche se non ho mai frequentato studi di recitazione o di regia. Sono sempre stata spinta da una grande passione, che mi ha consentito di tenere unito per così tanto tempo il gruppo e di valorizzarlo, senza far venir meno l’amicizia e la stima che ci lega, senza che si creassero gelosie soprattutto nell’assegnazione delle parti».Attualmente la compagnia è formata da undici attori: Rolando Borchi, Giovanni Innocenti, Giacomo Palandri, Francesco Giovannetti, Daniele Iannotta, Federico Ballati, Sara Rafanelli, Alice Ferri, Patrizia Marini, Elisabetta Brunetti e Federica Fredella, affiancati da fantastici collaboratori: Riccardo Nunziati, Antonio Sposito, Tiberio Giovannelli, Luca Niccolai, Patrizio Santini, Alessandro Gori e Romano Gradi, che si occupano delle scenografe, delle luci e dell’audio. La Compagnia, guidata dalla bravura e dall’entusiasmo della sua regista, si è esibita nei vari teatri della zona Pistoiese, ed ha partecipato al concorso teatrale “Rafanelli” di Bottegone, dove si è aggiudicata per ben due volte il premio per miglior spettacolo e migliori caratteristi con Alessandro Grasso e successivamente con Ersilia Mantellassi, madre di Perla. «Lo scopo della nostra Compagnia è sempre stato quello di fare beneficenza divertendoci e soprattutto facendo divertire il pubblico. Le associazioni a cui abbiamo devoluto integralmente gli incassi sono molteplici: Unitalsi, Caritas, Oami, ecc. Quest’anno, per celebrare i trent’anni della compagnia, ho pensato di riproporre la fiaba di “Cenerentola” e “L’acqua Cheta”, che è stato uno dei nostri grandi successi» conclude Perla Caramelli.

 

Leggi anche: Ersilia Mantellassi e la compagnia teatrale “La Loggetta”

Social Network

facebook

 
Help & FAQ

Se ti occorre aiuto consulta le "domande frequenti (FAQ)"
Frequently Asked Questions (FAQ) »

Contatti

Telefono: + 0573.700063
Fax: + 0573.718216
Email: redazione@noidiqua.it