Quarrata Under 30

Quarrata Under 30

di Serena Michelozzi

giugno 2012
Ndq-logo

Nell’ultimo numero ho messo in luce la bellezza “naturale” che circonda e caratterizza Quarrata, ma la mia attenzione è stata catturata anche dalla storia della nostra cittadina. Ancora oggi, nonostante il nuovo assetto urbanistico, possiamo ritrovare, appena volgiamo il nostro sguardo verso alcuni luoghi, la loro origine. Il più importante fra tutti è l’edificio mediceo di Villa La Màgia, che ha acquistato il suo odierno prestigio grazie alle molte nobili famiglie che nel tempo vi si sono succedute, dai Panciatichi, con la fondazione della prima casa Torre, al suo acquisto da parte di Francesco I de’ Medici, entrando così a far parte del complesso delle ville medicee, dagli Attavanti agli Amati Cellesi, la cui contessa vi ha abitato fino al 2002 . Dal 2000 la Villa è di proprietà del comune di Quarrata che ha potuto avviare gli importanti interventi di ristrutturazione ancora oggi visibili. Ogni nobile famiglia ha lasciato un pezzetto di storia al suo interno ed ha fatto sì che oggi la Villa rientri nel patrimonio artistico e culturale della nostra comunità. In quanto tale sta a noi proteggerlo e renderlo il più possibile noto, sia fuori città, affinché permetta a Quarrata di farsi conoscere oltre i suoi confini, sia all’interno della nostra comunità, tra noi giovani, così che possiamo rivivere la storia che ci ha caratterizzato e scoprire in modo approfondito le origini e le vicende della nostra città.

Importante sarebbe sensibilizzare i ragazzi anche alla scoperta dell’arte, custodita quest’ultima all’interno delle mura della nostra amata Villa medicea: la decorazione pittorica di questo ambiente costituisce un esempio significativo della pittura di vedute prospettiche entro la prima metà del Settecento a Firenze. Importanti pittori hanno affrescato le pareti del complesso mediceo, come il pittore fiorentino Giovanni Bagnoli, Giovan Domenico Ferretti e Tommaso Gherardini, figura di notevole interesse, in quanto contribuì in modo determinante al passaggio dal Rococò al nascente Neoclassicismo. Accanto alle iniziative dell’Amministrazione comunale, che utilizza regolarmente questi spazi per i propri eventi e iniziative di vario genere, si stanno sviluppando importanti progetti di promozione della Màgia, anche come mezzo per la valorizzazione di tutta la città di Quarrata. Tra i più significativi si deve ricordare da un lato il progetto di arte contemporanea Genius loci – Lo spirito del luogo, che a partire dal 2005 ha visto crescere il patrimonio di arte contemporanea della Villa; dall’altro l’Associazione Culturale Tagete, che si occupa, tra le sue numerose attività, di organizzare visite guidate del parco attraverso il percorso apposito del parco e nei locali restaurati della Villa.

Perfino i ragazzi delle scuole hanno la possibilità di imparare parte della Nostra storia non solo sui libri, ma anche in modo più divertente, ossia direttamente a contatto con le riviviscenze di essa: i più piccoli visiteranno gli ambienti del passato, scoprendo a quali passatempi e svaghi si dedicavano i nobili di un tempo, attraverso visite animate nelle quali una guida, travestita da grandama dell’epoca, li accompagnerà in un curioso percorso sulla conoscenza dei personaggi che hanno vissuto in villa. Ovviamente, oltre a Villa La Màgia, intorno a Quarrata e nella zona del Montalbano, vi sono molti altri luoghi attraverso i quali i giovani possono riscoprire il tempo che li ha preceduti, basta solo avere molta curiosità, passione e avere voglia di “giocare un po’ ai detective”, andando ad indagare su quello che è il passato della nostra comunità!

Social Network

facebook

 
Help & FAQ

Se ti occorre aiuto consulta le "domande frequenti (FAQ)"
Frequently Asked Questions (FAQ) »

Contatti

Telefono: + 0573.700063
Fax: + 0573.718216
Email: redazione@noidiqua.it