Concludendo

Concludendo

  • L'appello 50 anni dopo
    L’appello 50 anni dopo
    di Massimo Cappelli dicembre 2019 A Maurizio. Bagni Mauro, Benelli Monica, Cannoni Barbara, Cappelli Massimo, Carradori Stefano, Chiti Sandra, De Rosso Daniela, Favi Giacomo, Fedi Giuliana, Fedi Marcello, Filippi Alba, Guidi Roberta, Magni Fabrizio, Malentacchi Erina, Mazza Giovanni, Mazzoni Maurizio, Nencini Franca, Niccolai Patrizio, Spagnoli Jole, Spinelli Eleonora, Tanteri Roberto, Vannelli Lia, Vannucci Marco,...
    Leggi tutto
  • Sei un radical chic
    Sei un radical chic
    di Massimo Cappelli settembre 2019 Il termine radical chic pare sia stato coniato in America negli anni Settanta. La rivolta studentesca del Sessantotto ottenne sì, molte conquiste sul piano socio-culturale, vincendo la sua lotta contro i reazionari, ma al tempo stesso lasciò anche un lungo strascico di banalità, per esempio (scusate il bisticcio di...
    Leggi tutto
  • Ricordi e presagi
    Ricordi e presagi
    di Massimo Cappelli giugno 2019 Intorno alla metà degli anni Sessanta quando io ero ancora bambino, arrivò in casa nostra la prima televisione. Ovviamente era in bianco e nero e la qualità delle immagini non aveva niente a che vedere con il digitale di oggi. Tuttavia, questo nuovo elettrodomestico fu molto apprezzato e ottenne...
    Leggi tutto
  • Vantaggi in Comune - nuovo Circuito Commerciale cittadino di Quarrata
    Vantaggi in Comune – nuovo Circuito Commerciale cittadino di Quarrata
    di Massimo Cappelli marzo 2019 Il suo nome è “Vantaggi in Comune” e in queste tre parole si racchiude tutto il significato per il quale è stato concepito il sistema del nuovo Circuito Commerciale cittadino, ovvero premiare, con un vantaggio-sconto, tutti i concittadini che acquisteranno i loro prodotti dai negozi di vicinato, facendo in...
    Leggi tutto
  • Guarda che non sono io…
    Guarda che non sono io…
    di Massimo Cappelli dicembre 2018 Guarda che non sono io quello che stai cercando Quello che conosce il tempo, e che ti spiega il mondo Guarda che non sono io quello seduto accanto Che ti prende la mano e che ti asciuga il pianto […] Se tutti noi facciamo mente locale, forse scopriamo di...
    Leggi tutto
  • Ciao Luciano - lettera aperta a mio cugino
    Ciao Luciano – lettera aperta a mio cugino
    di Massimo Cappelli settembre 2018 «Scriverai di me sul giornalino quando non ci sarò più?» Questa, accompagnata dal mio grande stupore, fu la tua diretta, ma purtroppo profetica richiesta, poco dopo che ti fu diagnosticata la metastasi ossea. Non sono capace di celebrare parenti stretti (il ritratto di Gianni, per esempio, è lì incompiuto da...
    Leggi tutto
  • Bottegai 2.0
    Bottegai 2.0
    di Massimo Cappelli settembre 2018 Il compianto comico mio amico Niki Giustini in un suo sketch dove rappresentava un cliente ed un bottegaio recitava così: «Che me lo dà un etto e mezzo di prosciutto?» «Certo signore» rispondeva il bottegaio mettendo sulla bilancia un foglio di carta gialla spesso tre millimetri. Il cliente allora:...
    Leggi tutto
  • La vita è un gioco
    La vita è un gioco
    di Massimo Cappelli giugno 2018 «Lorenzo, smetti di giocare con il game boy e vai a fare i compiti». «Martina… basta pettinare quella Barbie che Big Jim non la riconosce più». «Matteo spegni la Playstation e vieni a tavola che stiamo aspettando tutti te». Negli ultimi decenni quanti genitori hanno pronunciato frasi del genere richiamando...
    Leggi tutto
  • Il ’68 cinquant’anni dopo
    Il ’68 cinquant’anni dopo
    di Massimo Cappelli marzo 2018 Nel 1967 Francesco Guccini e I Nomadi portarono al successo la canzone “Dio è morto” che fu prima censurata e poi addirittura riammessa da papa Paolo VI. Il Pontefice spiegò che in essa non c’era alcun vilipendio alla religione, poiché un verso della canzone recitava: “…se Dio muore è...
    Leggi tutto
  • Non dite a mia madre che faccio il pubblicitario...
    Non dite a mia madre che faccio il pubblicitario…
    di Massimo Cappelli dicembre 2017 Sia per strada che sui social, chi non mi conosce crede che io sia un giornalista, in realtà sono solo un pubblicitario. Jacques Séguéla, il mio collega francese ben più illustre e famoso di me, riferendosi al nostro lavoro scrisse questa frase, diventata molto famosa nell’ambiente: “Non dite a mia...
    Leggi tutto
Mostra tutti gli articoli precedenti
Social Network

facebook

 
Help & FAQ

Se ti occorre aiuto consulta le "domande frequenti (FAQ)"
Frequently Asked Questions (FAQ) »

Contatti

Telefono: + 0573.700063
Fax: + 0573.718216
Email: redazione@noidiqua.it