I brevi di Noidiqua

I brevi di Noidiqua

di Piera Salvi

giugno 2019

Tra arte e solidarietà, al teatro Moderno di Agliana si è svolto a maggio lo spettacolo “Nastri d’infinito”, un incontro ricco di emozioni tra le varie forme d’arte: musica, danza, poesia, canto, pittura e tessuti aerei.

Il nome scelto per questo speciale evento ha preso spunto dal titolo del primo libro di poesie scritto Rossana Melani, “Nastri d’infinito. Tempo, ricordi, follia”, pubblicato nel 2017. Rossana, poliedrica artista aglianese, è prematuramente scomparsa nel dicembre 2018, a 56 anni. Era un’artista semplice e discreta, particolarmente dedita alla danza (aveva frequentato scuole di danza classica, moderna e contemporanea fino a trent’anni, poi si era specializzata come operatrice di danzaterapia), aveva sempre scritto poesie e negli ultimi anni le aveva anche decantate in occasione di eventi pubblici. Si dedicava anche alla pittura, una forma d’arte che però aveva sempre praticato mantenendola nella sfera privata. Rossana conduceva un programma dedicato alla poesia su Radio Canale 7 di Prato e si occupava di eventi artistici. Il suo sogno era organizzare un evento che riunisse le diverse forme d’arte, ma è passata in punta di piedi all’altra vita prima di poterlo realizzare. «Io non ho fatto altro che esaudire il suo sogno», spiega la direttrice artistica della serata, Stefania Becheroni. «Ogni artista che si è esibito per questo evento sul palco del Moderno, ha un filo logico. Tutti, in qualche modo, sono stati vicini a Rossana. Non è stata una serata commemorativa, ma un momento di gioia». Sono state lette poesie tratte dall’ultimo libro di Rossana Melani, «Tempo di carta valori semplici». Conduttrice della serata Maria Elena Ulivi. Gli organizzatori: Stefania Becheroni, Paola Gradi, Andrea Improta e Umberto Grieco. Lo scopo della serata era benefico, a favore della Fondazione Firenze radioterapia oncologica di Careggi, presieduta dall’aglianese Bruno Gori.

 

 

Vittoria dell’atleta Matteo Di Giacomo, della società aglianese Progetto Karate Toscana, alla Coppa Italia Csen, nella specialità Kumitè (combattimento), che si è svolta il 27 aprile a Montecatini.

Nella categoria esordienti -61 kg, Di Giacomo ha vinto il primo incontro per 9-1 e la finale 3-1 portando quindi a casa un bel 1° posto, con grande soddisfazione di tutto lo staff di Progetto Karate Toscana. Un plauso da parte della società anche per Davide Fedi che, nella Juniores -68 kg (con 24 atleti in categoria), si è dovuto arrendere di misura al secondo turno dopo un incontro tiratissimo perso per 1-0 con uno degli atleti più forti della categoria. Progetto Karate Toscana esprime grande soddisfazione per i due atleti che hanno partecipato con successo a questa competizione nazionale di buon livello tecnico, che ogni anno raccoglie molti consensi: circa duemila atleti partecipanti in due giorni.

Scrivi un commento

Per pubblicare un commento devi primaautenticarti.

Social Network

facebook

 
Help & FAQ

Se ti occorre aiuto consulta le "domande frequenti (FAQ)"
Frequently Asked Questions (FAQ) »

Contatti

Telefono: + 0573.700063
Fax: + 0573.718216
Email: redazione@noidiqua.it