I brevi di Noidiqua

I brevi di Noidiqua

di Piera Salvi

dicembre 2019


Anche Agliana è entrata nella rete delle panchine rosa; la nostra è stata inaugurata il 16 novembre, davanti alla Casa della salute di Agliana, sul lato dove c’è anche l’ingresso alla biblioteca comunale Angela Marcesini.

Il colore rosa è il simbolo della lotta contro il tumore al seno e una targa sulla panchina ricorderà l’importanza di promuovere la prevenzione. L’iniziativa è frutto della sinergia fra l’associazione Annastaccatolisa e il Comune di Agliana. Le panchine rosa per sensibilizzare alla prevenzione del tumore al seno, infatti, sono state promosse dall’associazione “Annastaccatolisa”, nata per portare avanti la battaglia di sensibilizzazione alla prevenzione, in seguito alla prematura scomparsa di Anna Lisa Russo, a soli 33 anni, per un carcinoma mammario tra i più aggressivi. L’associazione è guidata proprio dalla mamma di Anna Lisa, Roberta Romani. La panchina sarà un monito, non solo per le donne ma anche per gli uomini, affinché dedichino del tempo alla prevenzione della neoplasia alla mammella che colpisce prevalentemente il sesso femminile ma in piccola percentuale anche i maschi. La promotrice dell’iniziativa ad Agliana, è la consigliera comunale Francesca Biagioni, che riferisce di avere subito trovato piena condivisione da parte del sindaco Luca Benesperi, dell’assessore alle politiche sociali Greta Avvanzo, di tutta l’amministrazione e degli uffici comunali per il supporto tecnico. Presenti all’inaugurazione i rappresentanti delle forze politiche di maggioranza e opposizione e cittadini.  Il nastro è stato tagliato dalla mamma di Anna Lisa Russo con l’assessore Greta Avvanzo. Tra gli intervenuti il direttore della Società della salute, Daniele Mannelli, rappresentanti delle associazioni “Voglia di vivere” e “Lilt” di Pistoia, la testimonianza di una donna colpita da tumore di nome Annalisa, e il personale di Farcom. Francesca Biagioni ringrazia tutti i presenti all’inaugurazione: l’amministrazione che ha accolto positivamente la proposta, l’ufficio tecnico e lavori pubblici che ha anche indicato il luogo giusto per collocare la panchina. 

 

 

 

La buona pratica dei cittadini che utilizzano le bioplastiche compostabili, da conferire nella frazione differenziata umida, quindi nei bidoncini dell’organico, è vanificata perché Alia (che gestisce i servizi ambientali nell’Ato Toscana centro), non è dotata di impianti per trattare questi materiali, quindi indica di conferirli nell’indifferenziato, in pratica incrementando i rifiuti non riciclabili.

La questione è stata affrontata in consiglio comunale, approvando all’unanimità una mozione che sollecita Alia a trovare soluzioni per la corretta gestione delle bioplastiche. Sempre sulle questioni ambientali, il consiglio ha approvato all’unanimità anche una mozione finalizzata a contrastare l’abbandono selvaggio dei rifiuti che prevede che l’amministrazione comunale si attivi per avere una mappatura delle aree più soggette ad abbandoni, tenendo conto delle segnalazioni dei cittadini e rafforzando i controlli dei vigili urbani per ridurre il problema, nonché chiedere ad Alia di migliorare l’informazione per il conferimento degli ingombranti. Il consiglio ha votato all’unanimità anche una mozione riferita alla carenza di personale, di mezzi e strumentazioni adeguate dell’Arpat (Agenzia regionale protezione ambientale). Lo scopo è di sollecitare la Regione ad attuare un piano straordinario e urgente per l’assunzione di personale nei ruoli e nei profili necessari, nonché a recepire la normativa per riconoscere Arpat organismo di partecipazione sociale con piena autonomia nell’espletamento delle attività istituzionali di tutela e prevenzione ambientale.

 

 

 

Hanno festeggiato le nozze di diamante e conservano ancora il biglietto del treno che li portò a Rapallo per il loro viaggio di nozze e il biglietto da visita della pensione dove trascorsero la luna di miele.

Giovacchino Benesperi e Anna Romiti di Agliana, si sposarono il 12 ottobre 1959 a Quarrata e nell’ottobre scorso hanno festeggiato i loro sessant’anni d’amore e di vita insieme, condividendo la loro gioia con tutta la famiglia, in particolare con la figlia Rossella, il genero Fabrizio e il nipote Stefano con Francesca. Giovacchino è appassionato di tutte le discipline sportive («Purché sia sport pulito», afferma) ed è conosciuto nel mondo dello sport locale, in particolare per l’impegno nelle società ciclistiche Nuova Sfinge e Gs Dino Diddi.

Scrivi un commento

Per pubblicare un commento devi primaautenticarti.

Social Network

facebook

 
Help & FAQ

Se ti occorre aiuto consulta le "domande frequenti (FAQ)"
Frequently Asked Questions (FAQ) »

Contatti

Telefono: + 0573.700063
Fax: + 0573.718216
Email: redazione@noidiqua.it