Irene Capasa – ciclista professionista

Irene Capasa – ciclista professionista

di Serena Michelozzi

dicembre 2017

La passione di Irene Capasa per il ciclismo è nata alla tenera età di sei anni: «Vedevo sempre mio babbo che usciva in bicicletta e quando tornava ci raccontava i giri che faceva e io volevo andare con lui a fare quei giri, ma non potevo perché ero troppo piccola» ci racconta Irene. Adesso la nostra giovane ciclista professionista di giri in bicicletta ne fa a bizzeffe! Quest’anno sono ben quattordici anni che pratica il ciclismo a livello agonistico e da quando ha iniziato a correre, ha avuto tantissime soddisfazioni: nei Giovanissimi (categoria che va dai 6 ai 12 anni) ha vinto due Meeting nazionali nel 2007 e 2008, e tre Meeting regionali. Tra le Esordienti (dai 13 ai 14 anni) ha vinto il Campionato provinciale entrambi gli anni. Tra le Allieve (dai 15 ai 16 anni) nel 1° anno ha vinto il Campionato regionale su pista nella specialità della “corsa a punti” e nel 2° anno ha vinto il Campionato regionale su strada. Ad oggi Irene fa parte di un team agonistico ed è il secondo anno che è dentro la squadra di Castel Fiorentino, “Vallerbike”.

«Il mio traguardo più importante fino a ora? Penso sia quello di essere arrivata, con tutte le difficoltà e i sacrifici, a correre al fianco delle grandi del ciclismo plurimedagliate ai mondiali. Da bambina le vedevo in televisione e pensavo se mai un giorno sarei arrivata a correre con loro. Ebbene il sogno si è avverato» ci rivela Irene. Praticare questo sport, per la nostra campionessa aglianese, è un’emozione continua, in cui si alternano momenti di gioia e di risata per i successi raggiunti, a momenti in cui invece si può essere assaliti dallo sconforto, dalla tristezza e dalla rabbia, perché magari un allenamento o una gara non sono andati al meglio. Come correttamente osserva Irene, servono entrambe queste tipologie di momenti: quelli di gioia e di soddisfazione che ti portano ad evolverti ed a migliorarti e quelli di sconforto che ti aiutano a crescere caratterialmente e ti fortificano emotivamente. «E’ infatti proprio quando sei nel punto più duro della gara, dove le gambe non riescono più a girare e vorresti mollare, che dentro di te devi avere la volontà di farcela ed arrivare sino alla fine per sentirti poi vittoriosa ed appagata» spiega Irene. Per intraprendere il ciclismo è difatti fondamentale avere non solo una grande passione per la bicicletta, ma anche una grande determinazione e forza di volontà, in modo da porsi un obiettivo e cercare di raggiungerlo con tutti se stessi. A livello fisico non servono particolari caratteristiche ed è uno sport che da molta soddisfazione, sia a praticarlo a livello agonistico che amatoriale.

La ciclista aglianese ha adesso come obiettivo principale quello di riuscire a compiere una buona preparazione invernale ed arrivare al periodo delle gare in forma, così da potersi riscattare dei due anni passati. Per il futuro altri più ambiziosi obiettivi non mancano… e quindi work in progress! «Vi ringrazio per avermi dato la possibilità di far conoscere questo sport al pubblico, soprattutto a quello femminile, e per avermi fatto riflettere e pensare a quello che questo sport mi fa provare» conclude Irene.

Scrivi un commento

Per pubblicare un commento devi primaautenticarti.

Social Network

facebook

 
Help & FAQ

Se ti occorre aiuto consulta le "domande frequenti (FAQ)"
Frequently Asked Questions (FAQ) »

Contatti

Telefono: + 0573.700063
Fax: + 0573.718216
Email: redazione@noidiqua.it